Zatik consiglia:
Iniziativa Culturale:

 

 

ROMA MERCOLEDI 1 Febbraio 7/3/11 scioglimento 19 Settembre a Roma Min; 23 Nov 2010
7/3/11 19 Settembre a Roma Min; 23 Nov 2010
ROMA – MERCOLEDI 1 Febbraio
7/3/11 scioglimento 19 Settembre a Roma Min; 23 Nov 2010
19 Marzo 2011 letterav di Seta:

31 Genn , 2012-01-31
Se mi puoi scrivere in armeno , io ho problemi anche della tastiera , ovviamente in armeno super bolshevico tanto firmo io ,
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°



Lettera Aperta al Min. della Diaspora Hranush Hakoian;
P.C . agli organi competenti dei vari settori;

Oggetto: disinteresse degli organi preposti e rappresentanti incaricati sulla questione degli armeni della diaspora Romana, organizzate associazioni laiche e Scoglimento della chiesa armena apostolica di Roma il 7 /11/2010 , da un anno della sua appertura,
Diaspora resa minoranze sotto il regno delle altre minoranze predimonanti e contrapostitra loro ;

Rispettabilissima e cara Sig.ra Hranush Hakopian, Ministro della Diaspora della Repubblica d'Armenia,

Dopo l’onore di averla incontrata durante la sua visita in Italia del 19 Settembre s.a., malgrado la scelta del luogo inopportuno, persino ostile a non affiliati alle regole di chiusura contro armeni soprattutto non cattolici, ma il suo ammirata volontà ha ci dato la speranza di poter procedere sulle orme della armenità e comporre il musaico frantumato dei figli di una nazione che fortunatamente a voi abitanti e cittadini , oggi esiste come il fulcro delle nostre appartenenze;
Incontro nella chiesa di San Biagio di Via Giulia ( surp Vlas ) , voleva e poteva essere un punto importantissimo di partenza della nostra realtà attraverso della nostra Cristianità in un Capiotale della Cristianità, che per deccenni io personalmente e successivamente il priomo Incaricato Gaghik Baghdassarian e in certa misura da Aram I e Cardinal Walter Kasper e la Chiesa Apostolica Armena di Echmiazin ; da come lei avrà avuto l’occasione di costatare con la sua presenza a Roma;
Inevitabilmente avrà regstrato la non liberta di parola nella sede del incontro ufficiale , l’inno nazionale armena improvvisamente ha rotto il dialogo da lei voluto;

“ La sede dell’incontro , secondo il suo amministratore da Parigi , Mins. Gabroian ; sottolinea in una nota del 2011, che gli spazi della sede del collegio Pontificio Armeno è riservato per le attività culturali della comunità Cattolica Armena di Roma ; lo spazio della sede del Collegio Pontificio Armeno ( Cattolica ) è riservata per l’uso esclusivo della Comunità Cattolica Armena di Roma “;

Purtroppo, Il conferimento della cittadinanza Onoraria alla loro Patriarca Nerses XIX, di origine Assiro _ Caldea, un atto di grande apertura del nostro paese e ci rallegra la sua magnanimità , m a ci rattristisce la contraposizione della medesima chiesa da lui rappresentata ai figli della sua nuova nazione che è attuale armenia, soprattutto lede ilpatto fratterno del precedente e attuale Papa enedetto XVI , con il Nostro amatissimi Katolicos Gareghin I e Gareghin II;

Che Patriarca Nerses XIX e i suoi sostenitori Applaudire la benedizione dil nostro Santo Patrono San.Gregorio Armeno, abbracciare il Papa in presenza del Rappresentanza di Echmiazin e la delegazione dell’ambasciata Armena ; avranno letto e comunicato il protocollo ? noi abbiamo saputo con il quotidiano del Vaticano il 22 Febb. 2008;
Tutto ciò accennato fanno parte di una relazione di 9 pag. del 27 nov 20010 , un dossier dei fatti accaduti e invito degli organi a occuparsi per evitare il Peggio;
Infatti , a interessarsi fu Prof, Baykar Sivalsian,, di voler incontrare il nostro ConsigliomRomano accompagnando il Rettore Incaricato da Echmiazin ; purtroppo , ne il Presidente della Unione degli Armeni e nemmeno la Chiesa armena apostolica Italiana, hanno potuto dare via a una esistenza neonata ; purtroppo il rettore si è impegnato in una sua lettera del 7/ 3/11, ha pensato bene di sciogliere il nostrio consiglio che turbava la tranquillità di lui ne i sui esponsors invisibili;

L’atto dell’ordine senza preavviso è stato replicato doverosamente da parte del nostro presidente del Consiglio per la chiesa Apostolica Armena di Roma; anche questa lettera , era ovvia che sarebbe finita nella spazzatura;

Non abbiamo avuto rime e ne,mmeno l’ora , i contatti organizastivi con nessuno dei vostri adetti o incaricati ; sappiamo solo che nelle varie occasioni, si presentano per brindare con le autorità par non aver fatto nulla da ciò che lei ci ha illustrato e ci ha invitato di camminare insieme durante il suo viaggio a Roma;

Cara Ministra , a lungo andare sara giuducato l’operato del governiìo attuala con il voto dei cittadini dell’Armenia; la diaspora non ha strumenti di agire e scegliere , non so se aprire il voto agli armeni della diaspora sara una impresa opportuna, ma certamente i partiti e circuiti dei poteri chiusi e spesso occulti si dovranno misurare con l’elettorato armeno della diaspora con doppia Cittadinanza; o chiudere i rubinetti che foragiano i settori prepotenti che profittano dal divario tra le dueb realtà , tra la diasèpora e la Nazione Reale;
lei con la sua autorevolezza potrà mettere in sella certe chiarezze per poter sperare;


Vahe Vartanian – Roma



vahe