Zatik consiglia:
Iniziativa Culturale:

 

 

Lettera aspetta di Vahe Mi. VARTANIAN a Roberto Saviano per il caso della scienziata iraniana Maryam Mirzakhani
Di Vahe M. Vartanian
Gentile sig. Roberto Saviano :
Mi riferisco con questa lettera alla sua recente trasmissione di Rai 3 nella quale ha commemorato la morte della matematica iraniana Maryam , premio Nobel, raffigurata , infine , nel contesto attuale politico , sociologico e culturale della repubblica islamica dell’Iran – con garbo e per amore della verità , mi preme di dissentire e precisare che alcune sue affermazioni sono inesatte o forse imprecise – mi riferisco al suo detto che in iran per le donne è difficile accedere agli studi universitari nei settori scientifici ci è sarebbe proibito perfino l’uso dei telefoni cellulari alle donne - ha anche detto che una giovanissima ragazza, di nome Neda , durante una manifestazione oceanica , aggiungo io , del movimento dei “ VERDI “ – non una sigla ambientalista, , usando il telefonino cellulare, sarebbe stata , per questo motivo , ucisa dai Pasdaran – quello che sto scrivendo è stato ribadito in una lettera aperta , con decine di firmatari italiani e iraniani , in cui puntualmente , vengono corrette le sue affermazioni – aggiungo , dunque , con questa mia lettera , come armeno iraniano , e suo concittadino italiano residente in questo paese da oltre 50 anni , che venni a studiare nella facoltà d’architettura di Roma , perché in Iran , anche allora , vigenti severe norme d’ammissione agli studi universitari nazionali , non avevo una diploma liceale con media di votazioni alte, sufficienti per partecipare ( ed eventualmente superare ) agli esami d’ammissione all’università . questo è il caso di milioni di studenti iraniani che , data la severità meritocratica per essere ammessi agli studi superiori , hanno frequentato all’estero le facoltà universitarie – invece il premio Nobel professoressa Maryam , data la sua incredibile genialità matematica . pur essendo donna , non ha avuto nessuna difficolta a completare gli studi universitari a Teheran con numerosi riconoscimenti in patria ed all’estero . Voglio anche dire che por essendo cristiano armeno in Iran. Tutti noi armeni, sin dal tempo dell’evangelizzazione di S, Giuda Taddeo, abbiamo allora come ora potuto professare la nostra fede, costruire nell’immenso territorio iranico chiese, scuole e biblioteche, teatri e campi sportivi etc.,,, e vivere le nostre tradizioni ed esigenze culturali , liberamente e senza costruzioni . Questa nostra esperienza è stata vissuta pariteticamente anche da altre etnie e culture cristiane e non come zoroastrici . jilò o altre minoranze ancora etc., . Oggi, infine, e doloroso ricordare che in Iran tutti, indistintamente subiamo e sofriamo pesantemente sanzioni economiche , che durano ormai da troppi anni , fin dal tempo della terribile e decennale guerra , scatenata dal dittatore di turno , Saddam Hussein e dai suoi alleati contro il popolo iraniano , commissionata da troppi interessi economici anche dal occidente civile . Posso dire che oggi , più che mai , l’Iran per mia conoscenza ed informazione , ha necessità di avere più amici che comprendano la lotta iniziata e promossa da giovane generazione ( consistente di oltre il %70n dall’ intera nazione , maggioranza dei giovani ed ancor di più giovani donne laureate ) senza violenza o slogan anti libertari , senza armi o pietre e insulti , i giovani iraniani , anche con le recentissime elezioni politiche e amministrative , “ tinte “ persino i loro cappelli con il oro rappresentativo “ colore scegliendo la “ viola” , hanno concretamente voluto dimostrare , con il loro voto , le loro intenzioni civili e democratiche che , anche dimostrando sino all’alba , la notte dopo la Vittoria in un tripudio di luci viola e suoni, la loro gioia di vivere . un popolo soprattutto cosi giovanile va aiutato soprattutto con una informazione e non mortificare con le disinformazioni militantistiche ; - probabilmente servirà anche per altrove che di lotte non violenti e senza spargere il sangue avrebbero bisogno ; Questo gentile signor Saviano ho voluto pacatamente riferirle e scrivere con assoluta buona fede – In Attesa di un cortese ( e forse doveroso ) riscontro , le porgo i miei distinti saluti; Vahe M, Vartanian Vartanian2009@gmail.com Rassegna . 1 - https://plus.google.com/11784044037392455…/posts/LwvL7KTtXVE 2- http://www.extraonline.it/

Vahe